Preghiere dalla Palestina: Gaza è in rovina

123 ° giorno di guerra.

Seigneur, ils veulent nous exterminer

A Gaza e in tutta la Palestina, Signore, veniamo annientati dai potenti che non smettono

di bombardare, massacrare e demolire.

Signore, vogliono sterminarci. Sei tu l’unico nostro rifugio. Signore, vieni in nostro soccorso.

Gaza, Sauve-la de la furie des hommes.

Signore, la mia anima è sconvolta.

La guerra continua e produce sempre più morte. Gli uomini sono crudeli, Signore, e sono diventati ciechi: Non riconoscono più te e non vedono più nemmeno ciò che sono loro: creati da Dio per amare, per dare la vita e non per odiare. Non per fare la guerra e non per uccidere.

Signore, se la mia anima è desolata.

Gaza è in rovina, distrutta nella morte, nelle strade, nelle tende, nella fame e nella sete, sotto la pioggia, nel freddo. Salvala dalla furia degli uomini.

Abbi pietà anche tu di coloro che fanno la guerra, dono loro di recuperare la vista. E a tutti quelli che soffrono ridona la vita.

Les souffrances de Gaza, et de toutes les villes et villages palestiniens, cesseront.

Signore, manda la tua luce e la tua verità a chi governa questa terra, che i responsabili conoscano la tua verità di pace e non la sostituiscano con i loro piani di sterminio.

Manda loro la tua luce, allora comprenderanno la verità: e saremo riconosciuti tutti fratelli e non più nemici, tutti figli tuoi, Signore.

Allora la guerra finirà. Le sofferenze di Gaza e di tutte le città e villaggi palestinesi cesseranno. I prigionieri conosceranno la libertà e questa terra tornerà ad essere umana.

Michel Sabbah, patriarca emerito di Gerusalemme, 8 Febbraio 2024

Tutte le preghiere di mons. Sabbah sono scaricabili dal sito www.bocchescucite.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *