Preghiere dalla Palestina: non c’è più niente da demolire

227° giorno di guerra. “Ho sofferto troppo, Signore. Ho toccato il fondo dell’umiliazione. Ad ogni istante rischio la vita, fammi rivivere, come hai promesso” (Salmo 119, 107-109) Sembra assurdo ma vogliono demolire ancora, Signore. Anche noi, come le nostre città, siamo ridotti in macerie. Non c’è più niente da demolire, Signore, abbiamo sofferto troppo. Ci…

Continua a leggere

Occupata Ca’ Foscari

Articolo pubblicato originariamente sul Manifesto Di Marco De Vidi «L’occupazione di questa università è ufficialmente iniziata», annunciano gli studenti che si affacciano al terrazzino sul primo piano della sede centrale di Ca’ Foscari e srotolano uno striscione che invoca la libertà per la Palestina. Nella corte dell’elegante palazzo gotico prende forma un accampamento improvvisato con…

Continua a leggere

Mappatura delle proteste pro-Palestina nei campus universitari di tutto il mondo

Articolo pubblicato originariamente da Al-Jazeera Dagli Stati Uniti all’Australia, gli studenti chiedono alle loro università di disinvestire e di interrompere i legami con Israele. Manifestazioni e sit-in pro-palestinesi si stanno diffondendo nelle università di tutti gli Stati Uniti e in diversi campus del mondo. La Columbia University di New York, una delle università più prestigiose…

Continua a leggere

“Mi sono sentito come se dalla terra stessi estraendo il mio stesso cuore”: testimonianze dalla fossa comune dell’ospedale Nasser

Articolo pubblicato originariamente su Mondoweiss e tradotto dall’inglese da Beniamino Rocchetto Mentre le squadre della Protezione Civile continuano a portare alla luce centinaia di corpi dalle fosse comuni scoperte all’Ospedale Nasser, i palestinesi si riversano nel complesso medico in cerca dei loro cari scomparsi. Di Tareq S.Hajjaj Foto di copertina: OPERATORI SANITARI PALESTINESI DISSOTTERRANO CORPI…

Continua a leggere

Perché la kefiah è il simbolo della resistenza palestinese?

Articolo pubblicato originariamente su Orient XXI Di SARRA GRIRA Indossata attorno al collo come sciarpa, foulard o scialle, e, per le anime romantiche rivoluzionarie, dispiegata per intero per coprire il viso, in stile fedayn, la kefiah è sempre presente in ogni manifestazione a sostegno della Palestina. È da decenni che rappresenta infatti il simbolo dell’identità – e quindi…

Continua a leggere

Preghiere dalla Palestina: liberaci e difendi i diritti degli oppressi

200° giorno di guerra Il Signore vuole la giustizia, difende i diritti degli oppressi. Salmo 102,6 Non abbiamo più lacrime, Signore, di fronte alla brutalità di chi ci opprime, che ha fatto diventare normali tutte le più terribili efferatezze. Tu, Dio sei ormai il nostro unico rifugio e non sembra più possibile ottenere giustizia su…

Continua a leggere

Artisti palestinesi nel mirino di Israele

Articolo pubblicato originariamente da +972 Magazine e tradotto dall’inglese dalla redazione di Bocche Scucite Foto di copertina: Posti vuoti nel Teatro Sard di Haifa Minacce di morte, arresti e autocensura stanno creando un ambiente repressivo per le figure e le istituzioni culturali palestinesi in Israele. La persecuzione è iniziata quasi subito. Pochi giorni dopo l’attacco…

Continua a leggere

«Le università israeliane sono il laboratorio dell’industria militare»

Articolo pubblicato originariamente sul Manifesto Di Chiara Cruciati Foto di copertina: Studenti all’esterno della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Tel Aviv il primo giorno del nuovo anno accademico, il 10 ottobre 2021. (Flash90) ISRAELE. Intervista all’antropologa israeliana Maya Wind: «Iai, Rafael, Elbit sono nate negli atenei. E sul piano politico le facoltà di legge…

Continua a leggere

Ancora una volta la Germania si trova dalla parte sbagliata della storia

Articolo pubblicato originariamente su Arab Center e tradotto dall’inglese dalla redazione di Bocche Scucite Di Selim Cevik Dall’inizio della guerra di Israele contro Gaza, la Germania è emersa come uno dei suoi più solidi alleati, insieme agli Stati Uniti. Questo allineamento non sorprende se si considera la posizione ufficiale di lunga data della Germania, che…

Continua a leggere

L’ONU lancia un appello per 2,8 miliardi di dollari per aiutare 3 milioni di palestinesi

Articolo pubblicato originariamente su APN News Martedì le Nazioni Unite hanno lanciato un appello per 2,8 miliardi di dollari per fornire gli aiuti disperatamente necessari a 3 milioni di palestinesi, sottolineando che affrontare l’incombente carestia nella Gaza devastata dalla guerra richiede non solo cibo ma servizi igienico-sanitari, acqua e strutture sanitarie. Andrea De Domenico, capo…

Continua a leggere

I lavoratori occupano Google: «Complice del massacro»

Articolo pubblicato originariamente sul Manifesto Di Luca Celada, LOS ANGELES BIGH TECH. L’iniziativa di protesta in contemporanea nella Silicon Valley e a New York del movimento “NoTechForApartheid”, contro la nuova fase del progetto Nimbus, il mega Cloud per l’esercito israeliano La protesta è scattata agli uffici Google di Sunnyvale, nella Silicon Valley, e di Manhattan, sedi…

Continua a leggere

Germania. Escalation della repressione contro la solidarietà con la Palestina

Articolo pubblicato originariamente su Contropiano Di  Jamal Iqrith* Dopo la messa al bando del Congresso palestinese: migliaia di persone contro la repressione e l’azione israeliana nella Striscia di Gaza. Divieto d’ingresso per Yanis Varoufakis. La gestione della questione palestinese da parte del governo tedesco sta diventando sempre più grottesca: venerdì, la polizia ha preso d’assalto…

Continua a leggere